Arquitectura en madera

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 8 (1996 palabras )
  • Descarga(s) : 12
  • Publicado : 23 de julio de 2010
Leer documento completo
Vista previa del texto
VALERI CONSULENZA INDUSTRIALE
d i Gu a l t i e ro A . N. Va l e r i
VALERI INDUSTRIELLE BERATUNG - VALERI C ONSULTATION INDUSTRIELLE VALERI INDUSTRIAL CONSULTING - VALERI ASESORAMIENTO INDUSTRIAL

Via Besso, 59 – P.O. Box 729 - 6903 Lugano (CH)
phone +41/91/960 05 60÷61 - fax +41/91/960 05 62 e-mail: valeri@valericonsulenza.eu We b: www.valeri consulenza.eu

IL LEGNO

NELL'ARCHITETTURA- o s s e r v a z i o n i p re l i m i n a r i Oggi, almeno in Europa Meridionale, quando si parla di legno in architettura esso è associato al nord Europa oppure alle architetture dell'arco alpino, oppure a strutture provvisorie, oppure a finiture. Quasi mai si pensa al legno come un materiale adatto ad edifici durevoli e di pregio. Il legno, altresì, è un materiale estremamente nobile edalle rilevanti proprietà sia meccaniche che termoigrometriche, ed è scorretto associarlo ad una bioarchitettura a buon prezzo, così come considerarlo adatto solo a costruzioni economiche e di breve durata. È bene, innanzitutto, chiarire che esso non è un materiale “ecologico”: si ottiene sacrificando superfici boschive, ed i legni migliori derivano da alberi a crescita lenta: da molti decenni sinoal secolo e più. Si consideri inoltre che solo 1/3 del tronco (quello inferiore) dà un legno di pregio, mentre il secondo terzo dà un legno di bassa qualità, ed addirittura la terza parte del tronco (quella superiore) è solo legna da ardere; a ciò si aggiunga che dal 30 al 50% dell'abbattuto è materiale pressoché inutilizzabile (ramaglie e fronde). Per cui il legno è un materiale estremamenteprezioso, che va utilizzato con discernimento e che richiede una rigorosa politica di tutela e di sfruttamento del patrimonio forestale per evitare che il suo uso si trasformi in un arrembaggio verso le poche foreste integre ancora rimaste sul pianeta. Allora perché utilizzare il legno nell'edilizia, ed in particolare nella bioarchitettura? Perché esso, come già detto, ha straordinariecaratteristiche meccaniche e termoigrometriche, per cui gli ambienti in legno sono dotati di elevati livelli di comfort: esso non conduce il calore come il cemento armato e contrariamente a questo assorbe le vibrazioni, ad esempio. È inoltre assolutamente gradevole sul piano estetico, avendo tonalità calde (il legno in architettura andrebbe utilizzato rigorosamente al naturale, per valorizzarne appunto laparticolare superficie). Ma esso ha anche un'altra caratteristica rilevante: la durabilità.

Gualtiero A.N. Valeri “Il Legno nell'Architettura – prime osservazioni”, 22 novembre 2009

1/5

Il legno, opportunamente trattato – anche utilizzando sostanze innocue per l'uomo e l'ambiente – è in grado di sfidare i secoli, resistere all'attacco degli atomosferidi e biologico, di resistere ottimamenteal fuoco, nonché ad atmosfere ostili (quale quella marina, dove la salsedine attacca metalli e cemento, ma non il legno, materiale “marino” per eccellenza). In Europa esistono edifici in legno, perfettamente conservati, che datano al XIII secolo. Un edificio in legno, adeguatamente realizzato, rimane intatto per decenni, mentre un edificio in materiali lapidei spesso – dopo soli vent'anni –necessita di rilevanti opere di manutenzione e dopo meno di cinquanta deve essere completamente ristrutturato, con produzione di grandi quantità di rifiuti “difficili” e grandi costi. È dunque completamente errato ciò che si legge a volte, che l'edificio in legno, a fine vita, può essere demolito e recuperato come combustibile; non è questo il punto (oltretutto il legno trattato non è un buoncombustibile), ma bensì l'aspetto importante è che un buon edificio in legno ha una vita eccezionalmente lunga. Il primo grande risparmio di energia e materiali si ha allungando il più possibile il ciclo di vita del prodotto. L'accelerato processo di rinnovo del costruito nei nostri abitati non è inoltre solo fonte di problemi ambientali, con consumo di risorse e produzione di rifiuti, ma il continuo...
tracking img