Guernica

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 5 (1216 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 3 de marzo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
LA ROSA DEI VENTI
La Rosa dei Venti è una Caravella Redonda (Rotonda) ovvero monta le vele quadre al posto delle classiche triangolari latine delle Caravelle.
La Nave è lunga circa 28 metri e rispetta le proporzioni delle costruzioni navali, cioè quella del 3.2.1 dove la larghezza è pari ad un terzo della lunghezza ed al doppio del puntale. Sono presenti un piccolo castello di prora di formapressoché triangolare, ed un castello di poppa con gli alloggi del capitano.
La nave ha tre alberi perpendicolari (Maestro, Mezzano e Trinchetto) e uno inclinato (Bompresso).
La vela maggiore che tira di più è quella quadra di “maestra”, issata su un albero più lungo della nave stessa, assai massiccio, provvisto di legature indicanti una costruzione fatta in più pezzi; la “mezzana” è invece unavela di poppa triangolare (latina), utilissima per la navigazione controvento quando si serrano le altre vele; verso prua, quale corrispettivo della mezzana, è collocato il “trinchetto”, una vela dalle dimensioni pressoché simili a quelle della vela precedente, ma quadrata invece che triangolare; sotto il bompresso, (che è inclinato, non verticale e sporge fuori dalla prua) è montata la “civada”,piccola vela quadra che ha la funzione di aiutare in trinchetto a bilanciare il bastimento.
Infine ci sono i “coltellacci”, vele addizionali detti anche terzaroli, e che si applicano direttamente sotto la vela maestra in caso di necessità per aumentare la superficie di esposizione al vento.
Le vele di forma quadra, pur non favorendo particolarmente la navigazione contro vento (mentre le velelatine hanno invece ottime qualità in questa navigazione), sono però adatte ad intraprendere una navigazione oceanica con vento in poppa e mare grosso.
Di modesto pescaggio, per poter effettuare ricognizioni sotto costa e risalire estuari di fiumi, la caravella ha scafo di forme stellate ed eccellenti qualità manovriere. Con vento favorevole, può raggiungere le 12-14 miglia orarie e, grazie alle velelatine, può stringere bene il vento.

TERMINOLOGIA NAUTICA:
ANATOMIA DELLA NAVE
CARENA: Parte immersa della nave tra la chiglia (zona più bassa) e la linea di galleggiamento a pieno carico.
MURATA: Destra e sinistra, sono le parti si scafo emerse
FASCIAME: legni che compongono lo scafo
PRUA: parte davanti
POPPA: parte dietro
ALBERI: Legni che reggono le vele
VELE: pezze di cotone chepigliano il vento
PONTE: Il ponte superiore, che si estende per tutta la lunghezza del bastimento ed è parte integrante della sua struttura, concorrendo alla sua robustezza e resistenza. Pertanto è il "ponte principale". Può essere internamente scoperto oppure sottostare ad altri ponti parziali, sorretti da leggere sovrastrutture.
CASSERO: o castello di Poppa o di Prua sono ponti aggiuntivirispetto al principale e si alzano sopra di esso fino a livello rispettivamente degli alberi di mezzana e di trinchetto.
CIMA: qualsiasi cordame, mentre quelli più grossi sono le GOMENE, e le più piccole le SAGOLE
COFFA: Piattaforma semicircolare che trovasi su ogni albero dei velieri a vele quadre, un po' al di sotto dell'estremità superiore del tronco maggiore, con la parte rotonda rivolta versoprora.
PAGLIETTO: Stuoia lavorata a trama con commando o con cordoni di cavi piani usati. Ma anche reti di canapi forti e grossi, distesi e legati fortemente intorno al bordo, o sospesi sul ponte come le tende, per impedire ai nemici l'arrembaggio.
Riparo fatto intorno a una nave, con tele vecchie, brande, cordami, ecc., messi entro grosse reti, per difesa contro le armi da tiro del nemico, in casodi combattimento.
SENTINA La parte più bassa della stiva, dove si raccolgono gli eventuali rifiuti liquidi, (acqua proveniente da lavaggi, condensazioni, infiltrazioni, ecc.). Le varie parti della sentina sono generalmente coperte con paglietti.
SARTIE cordami che tengono gli alberi dai vari lati, dando robustezza contro l’azione del vento sulle vele

SALPARE
Atto di lasciare il molo o...
tracking img