Il matrimonio tra persone dello stesso sesso in spagna

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 22 (5489 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 31 de mayo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
Il matrimonio tra persone dello stesso sesso nell’ordinamento giuridico spagnolo

Introduzione
Al giorno d’oggi, il mondo, a causa dei processi sociali avvenuti durante l’ultimo secolo, è caratterizzato da un elevato numero di differenti culture, che si trovano sempre più in contatto tra loro dando origine al fenomeno della “globalizzazione”.
Questo favorisce il mutamento delle abitudinisociali delle persone in ogni parte del mondo, di conseguenza anche la giurisprudenza deve adeguarsi a regolare situazioni giuridiche che in passato non si presentavano o comunque venivano trascurate.
Con la nascita delle democrazie moderne e con la Dichiarazione dei Diritti Universali dell’Uomo da parte dell’ONU, che enuncia i concetti basilari di libertà e uguaglianza che gli Stati membri devonorispettare e promuovere, sempre più gruppi di persone hanno avanzato richieste di riconoscimento di diritti a loro prima negati.
I movimenti sociali a favore dei diritti delle persone omosessuali, bisessuali, transessuali hanno cominciato a far pressione sui governi affinché il loro orientamento sessuale non fosse discriminato e anzi fosse tutelato.
Per questo istituti e concetti tradizionalicome famiglia e matrimonio , hanno subito dei mutamenti sotto la pressione di questi gruppi, che vogliono essere inclusi in questi diritti, fino a poco tempo fa, a loro proibiti.
Alcuni Paesi hanno accolto queste richieste modificando i loro ordinamenti giuridici per adattarsi a questa nuova esigenza.
La Spagna, paese membro dell’Unione Europea dal 1986, qualche anno fa, sotto il governosocialista di Luis Rodrìguez Zapatero, ha esteso il diritto a contrarre matrimonio anche alle persone omosessuali.
Già in Spagna esistevano alcune tutele giuridiche per queste persone, che però si limitavano a regolare le unioni di fatto e sono state emanate dalle Comunità Autonome, mancava cioè un riconoscimento centrale da parte dello Stato spagnolo.
Con la legge 13 del 1 Luglio 2005, pubblicata nelBOE (Boletìn Oficial del Estado) il giorno seguente, la Spagna ha legalizzato e dato validità giuridica ai matrimoni celebrati tra persone dello stesso sesso, e come logico oltre al diritto di contrarre matrimonio vengono riconosciuti tutti i diritti ad esso collegati, quali ad esempio quello di adozione.
Ovviamente questo ha causato non poche polemiche e controversie giuridiche, sia in ambitopolitico che in ambito sociale.
Gli “ambienti conservatori” hanno fortemente criticato questa legge, considerandola un attacco all’istituto classico della famiglia, mentre “ambienti progressisti” l’hanno difesa, sostenendo che essa era una maniera di promuovere l’effettiva uguaglianza tra i cittadini.
La questione è ancora discussa, ciononostante la legge è tuttora vigente e secondo i dati raccoltidall’INE (Instituto Nacional de Estadisticas) si calcola che dalla sua promulgazione i matrimoni tra persone dello stesso sesso celebrati in Spagna sono stati 16.060 fino al 2009 (fonte: sito ufficiale dell’INE, http://www.ine.es/prensa/np600.pdf ,http://www.ine.es/prensa/np460.pdf, http://www.ine.es/prensa/np507.pdf, http://www.ine.es/prensa/np552.pdf, http://www.ine.es/prensa/np418.pdf)
Neicapitoli successivi analizzerò i presupposti giuridici da cui è nata questa legge, cosa è cambiato nell’ordinamento giuridico spagnolo e le azioni giudiziarie che ne sono scaturite e che sono tuttora in corso, infine farò una comparazione della situazione giuridica complessiva spagnola con la situazione italiana.

Capitolo 1
La legge 13/2005
1.1 Precedenti legislativi e norme comunitarieCome già accennato pocanzi in Spagna esistevano già alcune forme di tutela per le coppie omosessuali, inserite nel quadro delle leggi promulgate dalle Comunità Autonome in merito alle unioni di fatto.
- La legge 10/1998 poi modificata dalla legge 3/2005 della Catalogna sulle unioni stabili di coppia;
- La legge 6/1999 poi modificata con la legge 2/2004 dell’Aragona sulle coppie stabili non...
tracking img