Il pensiero di giacomo leopardi

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 4 (930 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 19 de noviembre de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
IL PENSIERO FILOSOFICO DI GIACOMO LEOPARDI
P
er quanto riguarda l’analisi del pensiero Leopardiano vi sono stati vari dibattiti. Inizialmente, Leopardi non veniva mai considerato un filosofo acausa della carenza di sistematicità, di coerenza e originalità nel suo pensiero. Poi invece, dopo la guerra si è avuta una netta rivalutazione di Leopardi come filosofo proprio a causa dei "difetti"riscontrati in precedenza. Certo è comunque che Leopardi possa essere considerato un filosofo pessimista, non idealista, contrario allo spiritualismo e un non-positivista, essendo apertamente contrario alprogresso. Egli si poneva a sua volta come persona pensante piuttosto che come filosofo, si riteneva un essere umano e sociale che avverte il bisogno di porsi degli interrogativi riguardo il vero,precisamente il vero esistenziale dell’Io e il vero sociale dei molti. Perciò la sua filosofia è costituita da una serie di interrogativi e di ipotesi che vanno verificate al cospetto della propriaesperienza e al cospetto della molteplicità delle esperienze umane. Il pessimismo Leopardiano è quindi un sistema filosofico che nasce dalla sua vita e viene esteso a tutto, dal particolareall’universale. Le "leggi" del sistema finiscono così per avere un valore si soggettivo che oggettivo.
Organizzata in tre stadi o periodi, la riflessione parte da caratteri decisamente illuministici (in coerenza conla formazione culturale della giovinezza) intorno al 1817-1818. Il primo punto, quello che poi sarà uno dei temi di fondo del suo pensiero, è costituito dalle cause dell’infelicità umana. Nel primostadio, definito anche Pessimismo Storico, la natura è ancora un’entità benevola, una buona madre per l’uomo, poiché, per non fargli rendere conto dell’infelicità della sua condizione, lo aveva dotatodi forti illusioni che lo rendevano capace di virtù e di grandezza. Col tempo però l’uomo stesso, con l’avvento della civiltà, ha distrutto queste illusioni e di conseguenza è piombato in uno...
tracking img