Imprese transnazionali in america latina

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 27 (6715 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 31 de marzo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
Fondatore: Lelio Basso Presidente: Salvatore Senese Sessione su

Politiche Neoliberali e Imprese Transnazionali Europee in America Latina e nei Caraibi Lima, 13-16 maggio 2008 SENTENZA

Membri della Giuria: François Houtart (Presidente, Belgio), Vilma Nuñez (Vice Presidente, Nicaragua), Blanca Chancoso (Ecuador), Miren Etxezarreta (Spagna), Franco Ippolito (Italia), Edgardo Lander(Venezuela), Francesco Martone (Italia), Lorenzo Muelas (Colombia), Patricio Pazmiño (Ecuador), Roberto Schiattarella (Italia), Giulia Tamayo (Perù), Alirio Uribe (Colombia), Gianni Tognoni (Segretario Generale TPP, Italia).

FONDAZIONE LELIO BASSO – SEZIONE INTERNAZIONALE www.internazionaleleliobasso.it

1

1.

INTRODUZIONE

Il Tribunale Permanente dei Popoli (TPP), creato nel 1979 comeproseguimento e sviluppo dei Tribunali Russell sul Vietnam (19661967) e sulle dittature dell’America Latina (1974-1976), ha per vocazione e per Statuto l’impegno di dare visibilità e qualificare in termini di diritto tutte quelle situazioni nelle quali la violazione sistematica dei diritti fondamentali dell’umanità non trova riconoscimento né risposte a livello istituzionale, sia in ambito nazionale cheinternazionale. Così, nel corso dei più dei 25 anni della sua storia e attraverso le sue 35 sessioni, il Tribunale Permanente dei Popoli ha accompagnato, anticipato e sostenuto le lotte dei popoli contro l’ampio spettro di violazioni dei loro diritti fondamentali, includendo la negazione del diritto all’autodeterminazione, le invasioni da parte di potenze straniere, le nuove dittature e la schiavitùdell’economia, la distruzione dell’ambiente. La giuria designata dalla Presidenza del Tribunale Permanente dei Popoli era formata da: François Houtart (Belgio), Presidente della Sessione, Fondatore del Centro Tricontinentale (CETRI) e della rivista “ Alternative Sud”; Vilma Nuñez (Nicaragua), Vice Presidente, Avvocato e Presidente del Centro Nicaraguense dei Diritti Umani; Blanca Chancoso(Ecuador), coordinatrice della Scuola delle donne leader “Dolores Cacuango” della Ecuarunari; Miren Etxezarreta (Spagna), Professore emerito di Economia applicata dell’Università Autonoma di Barcellona, membro del gruppo di economisti alternativi europei, Euromemorandum Group; Franco Ippolito (Italia), Giudice della Corte Suprema di Cassazione in Italia e del Tribunale Permanente dei Popoli. ExPresidente di Magistratura Democratica ed ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura; Edgardo Lander (Venezuela), Professore di Scienze Sociali all’Università centrale del Venezuela a Caracas; membro del gruppo di ricerca su Egemonia ed Emancipazioni del Consiglio Latinoamericano di Scienze Sociali (CLACSO); Francesco Martone (Italia), già Senatore italiano; Lorenzo Muelas (Colombia), giàSenatore colombiano ed attuale Governatore del Popolo Guambiano. Scrittore e difensore dei diritti dei popoli indigeni; Patricio Pazmiño (Ecuador), Presidente del Tribunale Costituzionale dell’Ecuador; Roberto Schiattarella (Italia), Professore di Economia dell’Università di Camerino. Ricercatore sulle imprese transnazionali; Giulia Tamayo (Perù), attivista dei diritti umani; Alirio Uribe (Colombia),Presidente del collettivo di avvocati “Josè Alvear Restrepo” in Colombia. Difensore dei Diritti Umani; Gianni Tognoni (Italia), Segretario Generale del Tribunale Permanente dei Popoli.

2

1.1

Giustificazione dell’esistenza di un Tribunale Permanente dei Popoli sulle Transnazionali Europee e sul loro impatto in America Latina e Caraibi

L’opportunità e ancora di più la necessità diconvocare una sessione formale del Tribunale Permanente dei Popoli sono state riconosciute nell’udienza che lo stesso Tribunale Permanente dei Popoli ha tenuto a Vienna nel maggio del 2006, nella quale si è concluso che “la complessità e la serietà delle denunce e le corrispondenti violazioni, richiedono maggiori indagini”.1 Al centro dell’attenzione del Tribunale Permanente dei Popoli c’è l’impatto...
tracking img