Logistica

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 26 (6314 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 7 de mayo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
Prima puntata

Nelle prime puntate di questa rubrica settimanale di informazione e cultura logistica, cercheremo di chiarire che cosa si debba intendere per Logistica quando se ne parla in ambito aziendale.
In particolare affronteremo l’argomento dapprima cercando di descrivere l’ambiente economico in cui è nata questa nuova funzione aziendale, definiremo quindi esattamente che cos’è e qualisono i contenuti e le attività logistiche, cercheremo di capire perché e quando sia utile la logistica, ed infine vedremo cosa significhi esattamente fare logistica in azienda.

L’ambiente in cui è nata la logistica

Siamo in Italia (ma anche in molti altri paesi dell’Europa occidentale) all’inizio degli anni ’80.
La vita delle aziende diventa sempre più difficile in quanto ci si confrontaogni giorno con un mercato saturo (poco adatto ad assorbire i soliti prodotti) ed in continua evoluzione.
Questa situazione stimola alcuni particolari comportamenti da parte delle imprese:

• una grande concorrenza a tutti i livelli: ciò vale tanto per le materie prime, quanto per i prodotti finiti, tanto per i beni di largo consumo, quanto per quelli strumentali, ecc.;
• il ciclo di vita deiprodotti diventa sempre più breve in quanto i concorrenti che vogliono imporsi sul mercato devono "inventare" sempre qualcosa di nuovo e ciò accorcia inesorabilmente la vita dei prodotti esistenti;
• la proliferazione della gamma; la concorrenza stimola la creazione di prodotti nuovi che spesso si aggiungono, senza sostituirli, a quelli vecchi;
• il lead-time concesso ai fornitori si restringesempre di più perché altrimenti si scelgono aziende più veloci ed efficienti;
• i prezzi vengono abbassati, perché la concorrenza si fa anche e soprattutto sui prezzi.

In un contesto simile, dove i margini si riducono sempre più, qual è l’azienda vincente?
La ricetta è apparentemente molto semplice: flessibilità.

Flessibilità significa capacità di adeguarsi rapidamente alle esigenze di unmercato volubile e quindi essere in grado di cambiare rapidamente prodotti, processi, programmi e anche strutture se necessario.

Ma come si fa ad essere flessibili ? L’azienda, alcune aziende sono rigide quasi per definizione.
Cosa fare allora in concreto?

Lo vedremo nella prossima puntata.

Seconda puntata

Nella prima puntata abbiamo delineato il contesto economico nel quale è natala logistica aziendale.
Abbiamo detto che in un mercato saturo ed in continua evoluzione serve flessibilità, una cosa difficile anche da spiegare.
Vediamo di fare un passo avanti con l’"amico" Skinner.

L’aereo di Skinner

Ad un’azienda servono anche "istruzioni" più pragmatiche di un generico "diventa più flessibile", suggerimenti più concreti che le consentano di sopravvivere in un mercatomolto difficile.

Il primo di questi suggerimenti viene, all’inizio degli anni ’80, dagli Stati Uniti.

Skinner, grande esperto di problemi aziendali, uomo della Harward Business School che, vivendo negli Stati Uniti, ha già sperimentato una situazione analoga a quella dei paesi europei, suggerisce le strategie da adottare per superare l’empasse.

Egli dice che per sopravvivere occorrefocalizzarsi. Con un famoso esempio ("non possiamo pensare di progettare un aereo che viaggi ad una velocità supersonica, trasporti 500 passeggeri e sia anche in grado di atterrare su una portaerei") egli fornisce all’azienda la "ricetta" per sopravvivere.

Con questo esempio Skinner allude al fatto che un’impresa non può perseguire contemporaneamente obiettivi diversi quali produrre articoli dialtissima qualità intrinseca, produrli a costi bassissimi; innovarli continuamente. Per essere vincente un’impresa deve scegliere l’arma con la quale "competere" sul mercato:

• il prezzo;
• la qualità
• l’innovazione tecnologica.

Tutte, in contemporanea, non può pensare di usarle; è necessario focalizzarsi.

La ricetta di Skinner sulla focalizzazione strategica trova esempi...
tracking img