Jajajja

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 6 (1476 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 30 de agosto de 2012
Leer documento completo
Vista previa del texto
[pic]
Noi abbiamo scelto l’argomento sui bambini soldato perché ci sembra che tra le cose che si possono fare a un bambino la peggiore é dargliene un fucile e farlo uccidere altre persone, anche perche alla stessa volta all'uccidere questi bambini distrtuggono i diritti di altre persone.
• bambini soldato
Punti a sviluppare.
• eventuali implicazioni socio economiche
Introduzione.Migliaia sono i minori sono impiegati negli eserciti regolari e nei gruppi armati di opposizione in 85 paesi; più di 250.000 di questi prendono parte ai combattimenti in 35 paesi, e ben 120.000 solo nel continente africano.

Ubicazione geografica attuale di questa violazione: Afghanistan, Burundi, Chad, Colombia, Costa d’Avorio, Iraq, Liberia, Myanmar, Nepal, Filippine, Repubblica Democratica delCongo, Somalia, Sri Lanka, Sudan e Uganda.

Situazione.
I bambini vengono utilizzati dagli eserciti e dai gruppi armati come esche, corrieri o guardie, per svolgere azioni logistiche o di supporto, come trasportare le munizioni e le vettovaglie, posizionare mine ed esplosivi, fare ricognizioni.
Sia che siano regolarmente reclutati nelle forze armate del loro Stato, sia che facciano parte di gruppiarmati di opposizione ai Governi, bambini e adolescenti sono esposti ai pericoli della battaglia e delle armi, trattati brutalmente e puniti in modo estremamente severo per gli errori che possono commettere. Una tentata diserzione può portare agli arresti e, in qualche caso, ad una esecuzione sommaria.
Nelle situazioni di conflitto ci sono, inoltre, bambini appartenenti a gruppi particolarmentevulnerabili e che per questo motivo richiedono una speciale protezione.
Si tratta di coloro che vengono separati dalle loro famiglie (orfani, rifugiati e sfollati non accompagnati, figli di donne sole) o che provengono da situazioni economiche e sociali svantaggiate (minoranze, ragazzi di strada) o che vivono nelle zone calde del conflitto. Nei casi di migrazioni forzate e improvvise, infatti, lefamiglie e le comunità vengono divise e i bambini, le bambine e gli adolescenti si ritrovano spesso abbandonati a se stessi in una situazione di grande incertezza.


Le cause.
Non si assiste più alla contrapposizione armata tra Stati, ma all’esplosione di crisi interne in cui gruppi politici, fazioni, gruppi religiosi o etnici si misurano tra loro.

Imparano presto ad usare le armi che sonoleggere, automatiche e costano relativamente poco - oggi un bambino di 10 anni può utilizzare un AK-47 come un adulto.

I soldati "di carriera" in queste guerre lunghe dopo qualche tempo scarseggiano, muoiono in battaglia, vengono fatti prigionieri e comunque pretendono alte paghe; i bambini non vengono pagati, vengono allettati o costretti alla guerra e se muoiono, per loro si trova piùfacilmente il ricambio.

Si dice che alcuni ragazzi aderiscano come volontari.
In questo caso le cause possono essere diverse: per lo più lo fanno per sopravvivere, perché c’è di mezzo la fame o il bisogno di protezione.
Nella Repubblica Democratica del Congo, per esempio, nel ’97 da 4.000 a 5.000 adolescenti hanno aderito all’invito, fatto attraverso la radio, di arruolarsi: erano per la maggiorparte "ragazzi della strada".


Conseguenze
I ragazzi e le ragazze che sopravvivono alla guerra, oltre ad aver facilmente riportato ferite o mutilazioni, sono in gravi condizioni di salute: stati di denutrizione, malattie della pelle, patologie respiratorie e dell’apparato sessuale, incluso l’AIDS.

La Coalizione appoggia l’arruolamento dei minori di 18 anni nelle forze armate governative?No, la Coalizione si adopera per una completa proibizione di ogni arruolamento ed impiego di minori di 18 anni per scopi militari in ogni forza armata. Anche se non sono inviati a combattere, le giovani reclute nelle forze armate governative sono di frequente esposte al bullismo e altre forme di abusi fisici e sessuali, ad attività di addestramento rischiose, ad una disciplina troppo rigida ed a...
tracking img