Pastoralle

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 174 (43452 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 15 de marzo de 2012
Leer documento completo
Vista previa del texto
PONTIFICIUM ATHENAEUM ANTONIANUM
FACULTAS SCIENTIARUM BIBLICARUM ET ARCHAEOLOGIAE

STUDIUM THEOLOGICUM JEROSOLYMITANUM










TEOLOGIA PASTORALE





(Appunti ad uso del professore)










Fr. Raúl Fdo. DINAMARCA Donoso, O.F.M.

SIGLE E ABBREVIAZIONI 2

BIBLIOGRAFIA 3

DOCUMENTI 3

OPERE 3

INTRODUZIONE 4

PRIMA PARTE 6NATURA DELLA PASTORALE O DELL’AZIONE PASTORALE 6

Cap. I.- STORIA DELLA PASTORALE O DELL'AZIONE PASTORALE 6

I.- L'AZIONE PASTORALE NELLA BIBBIA 7

1.- L’azione pastorale nell’A.T. 7
a.- Il servizio profetico nel popolo d’Israele. 7
b.- Il culto nel popolo d’Israele. 8
c.- Il governo nel popolo d’Israele. 9
d.- Gli agenti dell’azione religiosa in Israele. 9

2.-L’azione pastorale nel N.T. 11
a.- Il triplice ufficio del Buon Pastore. 11
b.- Triplice ufficio della comunità apostolica. 12

II.- L’AZIONE PASTORALE ALLA LUCE DELLA STORIA DELLA CHIESA 15

1.- L’azione pastorale nella chiesa primitiva (sec. I-III). 15

2.- L’età patristica (secoli IV-VII). 17

3.- Medioevo (secoli VIII-XV). 19

4.- Il periodo della Riforma e del Concilio diTrento (secoli XVI-XVII). 20

5.- I secoli XVII e XIX. 22

6.- I movimenti moderni di rinnovamento teologico e pastorale (secolo XX). 24
a.- Situazione della teologia all’avvento del nostro secolo. 24
b.- Verso una «nuova teologia». 24
c.- I principali movimenti di rinnovamento nella chiesa. 26

Cap. II.- TEOLOGIA DELL’AZIONE PASTORALE 28

I.- STORIA DELLA TEOLOGIAPASTORALE 28

1.- Nascita della Teologia Pastorale. 28

2.- Sviluppo progressivo della teologia pastorale. 29
a.- Prima tappa: senso pratico, ma non teologico. 29
b.- Seconda tappa: orientamento biblico-teologico. 29
c.- Terza tappa: timbro ecclesiologio. 30
d.- Quarta tappa: concezione clericale. 32

3.- Correnti attuali circa il concetto di teologia pastorale. 33
a.- Laconcezione di Constantin Noppel. 33
b.- La concezione di Franx Xavier Arnold. 33
c.- La concezione di P. A. Liégé. 34
d.- La concezione di Heinz Schuster. 35

II.- AZIONE PASTORALE E RIFLESSIONE TEOLOGICA 36

1.- Dalla vita cristiana alla riflessione dottrinale. 36
a.- Prima tappa: dalle azioni di Dio alla S. Scrittura. 36
b.- Seconda tappa: dalla Sacra Scrittura alle glosse.37
c.- Terza tappa: dalle glosse alle sente e alle somme teologiche. 37
d.- Quarta tappa: dalle somme teologiche ai commenti. 38
e.- Quinta tappa: dai commenti ai manuali. 38

2.- La funzione pastorale e la funzione teologica. 39
a.- Azione e riflessione pastorale. 39
b.- L’azione pastorale ha bisogno d’una riflessione teologica. 40
c.- La riflessione teologica ha bisogno disenso pastorale. 40

3.- Interdipendenza tra azione pastorale e azione teologica. 41
a.- Caratteri specifici della riflessione teologica. 42
b.- Caratteri specifici dell’azione pastorale. 43
c.- Relazioni fra la funzione teologica e quella pastorale. 44

III.- LA TEOLOGIA PASTORALE O PRATICA 46

1.- Necessità d'una teologia pastorale o pratica. 46

2.- Natura dellateologia pastorale. 46
a.- Oggetto materiale: le azioni ecclesiali. 47
b.- Oggetto formale: la realizzazione ecclesiale condizionata dalla situazione presente. 47
c.- Oggetto finale: la pianificazione della realizzazione ecclesiale. 48
d.- Soggetto strumentale: la chiesa intera. 49

3.- Parti della teologia pastorale. 50

4.- Relazioni fra la teologia pastorale e le altre scienze.50

Cap. III.- CRITERIOLOGIA DELL'AZIONE PASTORALE 51

I.- PRINCIPI DELL'AZIONE PASTORALE 51

1.- Principio teocentrico. 51

2.- Principio cristocentrico. 52

3.- Principio pneumatologico. 53

4.- Principio ecclesiologico. 54

5.- Principio storico-salvifico. 56

II.- IMPERATIVI DELL'AZIONE PASTORALE 57

1.- Comunione con il temporale. 57
a.- La tendenza...
tracking img