Seconda guerra mondiale

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 12 (2805 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 5 de febrero de 2012
Leer documento completo
Vista previa del texto
LA SECONDA GUERRA MONDIALE ('39-'45)

Durante la seconda guerra mondiale il mondo era diviso in due parti, una formata dalla Germania, dall'Italia e dal Giappone (patto Antikomitern), e l'altra formata dai paesi del Commonwealth (Francia e Inghilterra) e in più dagli Stati Uniti, dall'URSS e dalla Cina.
Questa guerra fu differente da quelle che la precedettero, in primo luogo per ilcoinvolgimento della popolazione civile, che fu protagonista sia in battaglia che sotto forma di resistenza ai regimi del Nazismo e del Fascismo, non meno importante fu l'innovazione bellica degli arsenali combattenti, che sfruttando il fiorente progresso scientifico, produssero armi sempre più micidiali (bomba atomica, aviazione).
Si possono distinguere due principali periodi nella Seconda guerramondiale: il primo, dal '39 al '42 vide una forte prevalenza del regime Tedesco, al quale non si seppero contrastare le potenze Europee; il secondo periodo, dal '42 al '45, ebbe inizio con la controffensiva inglese in Egitto, si organizzò l'opposizione alla Germania, per la quale cominciò la disfatta.
Nel Settembre 1939 la Germania, forte dell'alleanza con la Russia, aggredì la Polonia, provocandol'immediato intervento di Inghilterra e Francia. L'attacco nazista fu fulmineo e in meno di un mese occupò la città di Varsavia. L'Italia rimase momentaneamente fuori dalla guerra, dichiarando il suo stato di non belligeranza. Contemporaneamente i Russi attaccavano da Est la Polonia, spartendosi i territori con i tedeschi.
Dopo la campagna polacca si instaurò al confine occidentale tedesco una stranacondizione di guerra tra nazisti e francesi, infatti durante l'inverno '39-'40 si assistette ad una lunga guerra che vide però le parti ostili rimanere ferme sulle proprie posizioni.
Con il fronte occidentale tedesco congelato da una guerra di posizione, durante il primo inverno di guerra gli scontri si concentrarono principalmente nell'estremo Nord europeo. La Russia, dopo la campagna in Polonia,impose alla Lituania, all'Estonia e alla Lettonia trattati di reciproca assistenza militare. Solo la Finlandia si rifiutò di sottoscrivere tali trattati, e fu per questo che fu invasa militarmente dallo stato sovietico.
Anche Hitler era interessato alla penisola scandinava, sia per assumere una posizione strategica nei confronti dell'Inghilterra, che per assicurarsi la produzione del ferropresente in quelle regioni; occupò così la Danimarca e la Norvegia, la prima non oppose resistenza all'esercito nazista, la seconda, forte dell'appoggio dei paesi del Commonwealth, cercò invano di resistere all'invasione.
Nella primavera del 1940 le armate germaniche controllavano le regioni settentrionali del continente, era giunto quindi il momento di sferrare l'attacco alla Francia. Hitler peraggirare le difese francesi, occupò il dichiarato neutrale Benelux, in seguito attuò la già collaudata guerra lampo in direzione della manica, chiudendo così la Francia e lasciando un solo porto libero per il ritiro dei soldati Inglesi, questo, che fu considerato il primo errore di Hitler, perché il dittatore nazista considerava indispensabile l'Inghilterra per un futuro equilibrio europeo.L'occupazione della Francia fu conseguita quattro giorni dopo l'ingresso dell'Italia in guerra, che attaccò la Francia dal fronte Alpino. All'occupazione nazista di Parigi ci fu la risposta della destra francese, che prese accordi con Hitler per la divisione della Francia in due distinte parti, una sotto il totale controllo nazista e l'altra governata quasi autonomamente e che avrebbe mantenuto l'interaflotta francese. La divisione della Francia in due divisioni fu considerata vantaggiosa da Hitler in quanto era utile avere uno stato "vassallo" ed era importante soprattutto che la flotta francese non finisse in mano inglese. La sconfitta francese derivò dall'eccessiva fiducia nella linea di confine e da un logoramento interno creato dai fascisti senza il contrasto dei comunisti, che facevano...
tracking img