Derechos indigenas

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 27 (6555 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 16 de junio de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
Capitolo 2
LA PRESENZA DEI POPOLI INDIGENI E IL LORO RICONOSCIMENTO COSTITUZIONALE E LEGISLATIVO ALL’INTERNO DELLO STATO ARGENTINO

A partire dalla fine del secolo XIX, lo Stato argentino, cercando di assimilare i popoli indigeni alla loro ideologia liberale di tradizione repubblicana, causò più che una scomparsa di questi popoli, una loro invisibilità. Fu così che, in un contesto in cui“l’identità nazionale argentina” era tenuta a presentare un’unità etnologica, linguistica e religiosa, emerse l’idea che in Argentina “non esistevano più indigeni”. I popoli originari, cominciarono col tempo ad essere incorporati nello Stato argentino solo come popoli sottomessi e come occupanti precari delle loro stesse terre; furono costretti ad adottare una religione ed uno stile di vita che non era illoro, vennero convertiti in proletari rurali. A poco a poco, questa situazione provocò processi regionali di migrazioni forzate, che determinarono lo spostamento di una grande percentuale di membri indigeni in aree urbane e suburbane dove, molto spesso, furono e sono costretti ancora oggi, a nascondere la loro vera identità al fine di evitare discriminazioni e veri e propri maltrattamenti. Soloin tempi relativamente recenti, ebbe inizio un’azione più decisa e sostenuta da parte di alcune organizzazioni, a favore e in difesa dei diritti indigeni, determinando una sorta di affermazione e accettazione dell’esistenza di un’ identità indigena nella società argentina.
Molto spesso si dimentica che l’Argentina possiede una radice ispanico indigena, formata quando i conquistatori si scontraronocon le comunità originarie e che molto tempo prima dell’arrivo degli spagnoli, non meno di 12.000 anni fa, il suo territorio era abitato soltanto da indigeni. La loro presenza è stata costante in tutta la storia e, contro la diffusa percezione che in Argentina gli indigeni siano scomparsi, si può dire al contrario che, la loro presenza è in crescita. La forza attuale delle culture indigene, oggi,si esprime attraverso varie manifestazioni: dalla persistenza delle loro lingue, costumi e tradizioni, alla presenza fisica sempre più forte, di discendenti indigeni o meticci che vivono i grandi centri urbani, anche se in molti casi nascondono la loro vera identità etnica per farlo. Nonostante questo, a poco a poco molti gruppi cominciano a riorganizzarsi e a recuperare quelli che sono i proprivalori culturali, tra cui “l’identità”, che è uno degli elementi centrali di queste culture. Essa si basa sul legame profondo e sacro con la terra, considerata non solo la terra che “si calpesta”, ma ciò che permette loro di essere ciò che sono. Pertanto la perdita delle terre dopo la conquista e la colonizzazione, non significò solo uno spoglio materiale, se non la ragione per la quale questesocietà sono state private della loro identità etnica e il motivo del loro principale reclamo, infatti, è proprio la restituzione della terra. E questo non per un desiderio di possesso, ma per la necessità di ripristinare il legame con essa, indispensabile anche per amare se stessi.
È, partendo da queste premesse, che in Argentina cominciarono a prendere slancio e a mobilitarsi gli indigeni, chearrivarono a raggiungere piccoli ma importanti traguardi a partire dal 1990, con la riforma costituzionale del 1994, la firma e la ratifica della Convenzione 169 e altre attività tra le quali il Programma di Partecipazione Indigena, il Foro Patagonico, l’organizzazione del Primo Seminario di Politiche Sociali per i Popoli Indigeni e la fondazione, nel 2004, dell’Organizzazione nazionale dei popoliindigeni dell’Argentina (ONPIA).

2.1. ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE E POLITICA DELL’ARGENTINA.
La Repubblica Argentina è costituita da 23 province e una Città Autonoma (Buenos Aires), dove si trova la sede del governo federale. I nomi ufficiali di ciascuna provincia e della capitale della repubblica secondo le loro rispettive costituzioni, sono:
1. Città Autonoma di Buenos Aires;
2....
tracking img