Curso italiano

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 17 (4139 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 10 de mayo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
CURSO ITALIANO

Nella sala da thè

Clase número 1
Nella sala da thè:
Armando: “Buon pomeriggio signorina Giulietti, come sta?”
Signorina Maria Giulietti: “molto bene grazie, e lei Armando?”
Armando: “Abbastanza bene, grazie. Desidera qualcosa?”
Signorina Maria Giulietti: “per il momento niente, grazie. Sto aspettando la signora Visentini, poi prenderemo il solito thè.”
In quel momentoarriva la signora Visentini.
Signora Clara Visentini: “Ciao Maria, scusami per il ritardo. Aspetti da molto?”
Signorina Maria Giulietti: “Non ti preoccupare, sono appena arrivata.”
Armando: “Buon pomeriggio signora Visentini, posso portare il solito thè con i pasticcini?”
Signora Clara Visentini: “Buon pomeriggio, Armando. Certamente.”
Dopo il thè.
Armando: “Arrivederci signore e grazie”Signorina Maria Giulietti e Signora Clara Visentini: “Arrivederci Armando, grazie a lei.”
Frasi e vocaboli.
Ciao = hola (se usa con gente a quienes se trata de tú)
Buongiorno = buenos días
Buon pomeriggio = buenas tardes (se usa en las conversaciones formales desde las 2pm hasta las 6 pm)
Buonasera = buenas tardes/buenas noches (se usa desde las 2pm hasta el momento de acostarse)
Buonanotte =buenas noches (se usa en el momento de despedirse antes de acostarse)
Come sta? = ¿Cómo está?
Come stai? = ¿Cómo estás?
Come state? = ¿Cómo estáis? / ¿Cómo están?
Molto bene, grazie = muy bien, gracias
abbastanza bene, grazie = bastante bien, gracias
così e così = regular
non molto bene = no muy bien

Un incontro interessante

Clase número 2
Ana: “scusa, mi sai dire dove posso trovareun ristorante economico?”
Francesco: “C'e' una pizzeria vicino a quella banca.”
Ana: “Grazie mille!”
Francesco: “Non sei Italiana?”
Ana: “No, sono spagnola. Sono a Firenze in vacanza.”
Francesco: “Io mi chiamo Francesco, tu come ti chiami?”
Ana: “Io mi chiamo Ana.”
Francesco: “Sei di Madrid?”
Ana: “No, vengo da Alicante e tu?”
Francesco: “Io sono di Milano ma lavoro a Firenze. Tu parlimolto bene italiano.”
Ana: “Grazie, l'ho studiato all'Università.”
Francesco: “Se vuoi, posso mostrarti le bellezze di Firenze, è una città incantevole.”
Ana: “Certo, sarebbe bello!”
Francesco: “il mio numero di cellulare è 347.512.23.78, chiamami questa sera e ti porto a fare un giro.”
Ana: “Ok, lo scrivo qui!”
Frasi e vocaboli.
Scusa = disculpe, perdón, oye (sudamericano “con permiso”)
Misai dire = sabes indicarme
Trovare = encontrar
Vicino a = cerca de
Grazie mille = muchas gracias
Come ti chiami? = ¿Cómo te llamas?
Mi chiamo Ana = Me llamo Ana
Sono di Milano = Soy de Milán
lavoro a Firenze = Trabajo en Florencia
Se vuoi = si quieres
Chiamami questa sera = llamame esta noche
fare un giro = dar una vuelta
molto piacere = mucho gusto, encantado/a
Grammatica.
verboessere (ser – estar)
presente indicativo
io sono
tu sei
lui/lei è
noi siamo
voi siete
loro sono
verbo avere (tener)
presente indicativo
io ho
tu hai
lui/lei ha
noi abbiamo
voi avete
loro hanno

All'aeroporto

Clase número 3
Guida turistica: “Le nostre valigie sono sulla pista numero 3, lì dove dice Volo Alitalia proveniente da Miami.”
Felipe: “Questa è la mia valigia.”
Elena: “Ilmio borsone è rosso. Eccolo qui! Juan, questa è la tua borsa?”
Juan: “No, non è questa.”
Antonio: “La mia valigia è marrone.”
Yolanda: “Il mio zaino è quello verde, mentre il borsone di Teresa è quello nero lì in fondo.”
Guida turistica: “Bene, tutti avete trovato il vostro bagaglio?”
Juan: “Non ancora. La mia borsa non è qui, è rossa e bianca.”
Guida turistica: “E' quella lì vicino aldisplay?”
Juan: “Ah sì, è proprio quella!”
Guida turistica: “Bene, allora possiamo andare!”
Frasi e vocaboli.
valigia: maleta
bagaglio: equipaje
zaino: mochila
borsone: maleta de la que usan los atletas
borsa: pequeño borsone
bianco: blanco
rosso: rojo
nero: negro
giallo: amarillo
eccolo qui!: ¡aquí está!
trovare: encontrar
Grammatica
verbo trovare (encontrar)
presente indicativo
io...
tracking img