La temperanza(bambino,adolescente,bambino)

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 6 (1348 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 30 de octubre de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
INTRODUZIONE

La vita degli esseri umani si svolge attraverso fasi successive che hanno caratteristiche molto speciale. Ciascuno di questi si scioglie gradualmente nella prossima fase, lo sviluppo è influenzato da vari fattori individuali, sociali e culturali, Perché si dice che ogni essere umano ha il proprio ritmo di sviluppo.
Partendo di questa caratteristica dell’unicità per l’essereumano, nel percorso della formazione, l’operatore socio sanitario abbiamo svolto diversi punti fondamentali dei quali abbiamo bisogno noi come operatori per affrontare e svolgere il nostro lavoro.
Uno dei punti importanti è giustamente la Temperanza caratteristica che dobbiamo avere perche, ci aiuterà ad arrivare e creare una relazione di empatia, con una comunicazione sincera, chiara con rispettocosi, noi operatori saremo capaci di raggiungere il nostro obiettivo principale, il aiutare alla persona a mantenere o raggiungere il maggior grado d’autonomia.
LA TEMPERANZA è la capacità di contenere nella GUISTA misura i propri DESIDERI, le proprie PASIONI, i propri ISTINTI, in altre parole sono ciò che distingue l’essere umano dall’animale, nelle situazioni concrete essa si manifesta conL’AUTOCONTROLLO, la PRUDENZA, la DISCREZIONE, la CAUTELA, L’UMILTA e la MODESTIA.

ANZIANO
Tendenzialmente si crede che a 65 anni inizi la vecchiaia perché i lavoratori iniziano a ritirarsi dal lavoro percependo una pensione sociale. Durante la vecchiaia l'intero organismo diventa più debole e meno efficiente rispetto alla giovinezza: le ossa diminuiscono di dimensioni e densità, la pelle perde dielasticità, diventando più rugosa, e si assottiglia; i capelli si diradano ed imbiancano; le capacità escretorie dei reni diventano inferiori; il gusto, l'udito, la vista possono peggiorare; l'indurimento delle arterie ed il deposito di grassi nei vasi sanguigni rende più difficile la circolazione sanguigna; la fertilità, soprattutto quella femminile, per ciò inizia la comparsa della NONAUTOSUFFICIENZA nell’anziano fa si che dipendono di ogni punto di vista, sia biologico, psicologico, fisico, relazionale, sociale e culturale.
L’anziano subisce un profondo mutamento per ciò se trova in una fase di BISOGNO, l’operatore socio sanitario è quella figura professionale che deve supportare l’anziano nella soddisfazione dei bisogni, sia sociale sia sanitario, favorendo l’autonomia e il suobenessere.
L’OSS deve offrire assistenza all’anziano con un rapporto EMPATICO prendendo in considerazione la risorsa della TEMPERANZA cioè avere la guista misura per l’autocontrollo dentro delle situazioni poco gradevole in modo tale di poter assistere l’anziano con la calma e con la pazienzia neccesaria inoltre L’OSS è chiamato a NO perdere di vista il proprio ruolo e a mettere da parte le propriepreocupazioni e i punti di vista personali...

BAMBINO

L'infanzia, per definizione, è quel periodo della vita che va dalla nascita alla comparsa dei segnali della pubertà, che introdurranno l'ingresso dell'adolescenza.
Già nella primissima infanzia, attraverso le ripetute interazioni con i genitori, il bambino svilupperà un insieme di schemi che saranno alla base della propria identità, dalmodo di svolgersi una relazione agli altri e di percepire la realtà.
Attraverso ripetuti cicli di bisogno-soddisfazione e attraverso le cure genitoriali, il bambino potrà percepirsi come un essere dotato di senso, di un'intenzionalità e degno di esistere, per quello lavorare con un bambino malato oppure che abbia dei bisogni non sodisffati è un punto molto importante, si sa che il bambino con unamalattia acuta o cronica ha spesso anche problemi di natura psicologica perché la malattia di cui soffre l’ha messo in una situazione complessa e stressante. IL BAMBINO MALATO VIVE L’OSPEDALE COME UNA MINACCIA E TEME CHE L’AMBIENTE, AVVERTITO COME OSTILE, ALLONTANI DA SE NON SOLO LA QUOTIDIANITà DEI SUOI RITMI MA ANCHE LA VICINANZA E L’AFFETTO DEI SUOI GENITORI
Molti...
tracking img