Decolonizzazione e coesistenza competitiva

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 13 (3111 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 5 de octubre de 2010
Leer documento completo
Vista previa del texto
2. Decolonizzazione e coesistenza competitiva.

2.1. Considerazioni Generali

Imperialismo 1900 → aiuto ad accumulare ricchezze per cio colonie e capitalismo strettamente collegate.

Imperialismo contemporaneo → riguardante le relazioni internazionali fu trasferimento di potere politico e di modelli organizzativi sostituendo quelli autoctoni.
→ fu anche un colossale trasferimento di merci,sprt. materie prime verso la grande industria delle madripatrie o viceversa. Ma produzione piu vasta di materie prime voleva anche dire investimento nelle colonie per cio queste diventavano economicamente dipendenti.

In sintesi questo imperialismo aveva piegato etnie, provocato cambiamenti sociali e politici, un mondo trasformato radicalmente senza il suo consenso. Due reazioni:

1. rivoltadelle Forze Autoctone
2. critiche diffuse in Europa contro il sistema dominante: Anticolonialismo conservatore e anticolonialismo rivoluzionario.

2.2. La trasformazione degli imperi coloniali nel primo dopoguerra.

Impero Britannico: Irlanda, Colonie d’insediamento che erano i Dominions ossia Canada, Australia, Nuova Zelanda e Unione sud-africana. In Asia c’era l’India, Malesia. In AfricaGhana, Nigeria, Egitto. Anche nei Carabi e Malta.

Impero Francese: con vincoli giuridici diversi come i territori indocini che oggi sono il Viet Nam ossia Annam e Cocincina, Cambogia. In Africa il Marocco, Tunisia e Algeria. Anche i territori ora divisi fra Gabon, Congo.

Dominio belga si estendeva nel Congo belga; quello olandese sull’Indonesia.

Al termine della guerra grazie alla Societàdelle Nazioni si divissero in territori del tipo A ovvero che si potevano governare da se e di tipo B e C ovvero bisognosi di “assistenza” internazionale. Cosi alla GB furono affidati Irak e Palestina e Giappone le postazioni tedesche in Cina e Oceania.
In generale: indebolimento delle postazioni europee in aree di influenza quali America centro-meridionale e Cina; nella prima la debolezza europeaa causa della guerra fece si che USA approfittase per un’espansione finanziaria e commerciale. In Cina l’emergere del nazionalismo cinese.

→Fine della guerra coincise con la prima seria crisi dei progetti colonialistici. In piu si sommo la volontà degli Stati Uniti di far valere il principio di autodeterminazione dei popoli.

La Francia ebbe meno rivendicazioni da quella dei britannici perle popolazioni coloniali:
-Siria, una complicata riorganizzazione amministrativa.
- Indocina, un controllo diretto e capillare per soddisfare gli interessi della madrepatria, cosi che la crescita del nazionalismo fu contrastata da una forte politica di repressione che fece crescere il movimento clandestino fino a far diventare il Partito comunista vietnamita una delle forze politiche piuinfluenti del Sud-Est Asiatico.
- Algeria, piu importante perche lì la colonia francese era la piu numerosa e integrata. Comunque molteplici manifestazioni nazionalistiche perche il rapporto fra le autorità locali e quelle della madre patria erano piu strette, e cioe possibili rapporti meno rigidi. Cosi anche in Tunisia.

La Gran Bretagna uso un diverso approccio nei diversi casi:
-Per mandati tipo Ae cioe Palestina e la Mesopotamia(Iraq)
-Dominions, con un diverso grado di elasticità da dominio a dominio.

Alla fine della guerra la loro preoccupazione era soprattutto proteggere la via delle Indie. Ma non solo contro altre potenze, bensi contro il movimento nazionalista locale. Quello arabo era solo agli inizi e diviso, per cio le potenze occidentali ebbero la meglio. Ma da qua nacque infuturo uno dei piu forti nazionalismo→l’inizio dell’emigrazione ebraica aggiunse un altro motivo di conflitto.
- Egitto: nei 3 decenni seguenti ci fu una divisione tra il potere britannico, la corona e il mondo politico. Solo nel 36 un trattato anglo-egiziano; nel 45 entrarono in guerra contro Giappone e Germania perche elemento necessario per entrare alle Nazioni Unite.

→in generale, fu...
tracking img