Teoria x barra

Solo disponible en BuenasTareas
  • Páginas : 9 (2178 palabras )
  • Descarga(s) : 0
  • Publicado : 3 de mayo de 2011
Leer documento completo
Vista previa del texto
Teoria X-barra

Nel linguaggio tecnico, al termine gruppo/costituente si è ormai sostituito quello di sintagma; definiamo sintagma un insieme di elementi che formano un costituente (senza specificazione sul numero degli elementi che l’insieme può o deve contenere).

Il componente della grammatica che regola la struttura interna dei sintagmi è conosciuto con il nome di teoria X-barra. Taleteoria evidenzia le proprietà comuni nella strutturazione interna dei vari sintagmi.
In tutti i sintagmi viene realizzato un elemento che funge da testa, che coincide con la parola che determina la categoria di appartenenza del sintagma stesso; essa è la parte caratterizzante ed essenziale dei costituenti: è l’unico elemento che deve obbligatoriamente essere presente in ogni sintagma di unadeterminata categoria lessicale.
Si parla quindi di sintagma nominale, verbale, aggettivale, preposizionale, avverbiale a seconda della parte del discorso a cui appartiene l’elemento che funge da testa (nome, verbo, aggettivo, preposizione, avverbio).
La struttura dei singoli costituenti sarà quindi strettamente collegata alle proprietà delle varie sottoclassi di categorie; il fatto cioè che la testasia accompagnata o meno da altri elementi dipende dalla categoria lessicale a cui appartiene la testa stessa.

La proiezione sintagmatica di ogni categoria può essere rappresentata per mezzo di una struttura stratificata. Ogni sintagma è visto infatti come la proiezione di una testa: la testa è una proiezione di livello zero, detta X°
(le teste sono nodi terminali, in quanto dominano leparole).
La teoria X-barra distingue due ulteriori livelli di proiezione: i complementi si combinano con la testa X° per formare la proiezione intermedia X’; lo specificatore si combina con X’ per formare la proiezione massimale XP, secondo lo schema seguente:

XP

Specificatore YP X’

X° Complemento ZP

La realizzazione di specificatore e complemento è opzionale, mentre latesta del sintagma deve essere obbligatoriamente realizzata.
Gli elementi che occupano le posizioni di specificatore e complemento sono delle proiezioni massimali, che hanno a loro volta una struttura interna basata sullo schema X-barra; questo rende conto della proprietà di ricorsione del linguaggio.

XP

Specificatore YP X’

X° Complemento ZP

Un costituente/sintagma puòessere formato anche da una singola parola; una categoria lessicale semplice non modificata ha infatti la stessa distribuzione di un costituente complesso all’interno della frase, cioè di un costituente di livello sintagmatico della categoria corrispondente.
In base a criteri distribuzionali possiamo quindi affermare che categorie lessicali non modificate hanno lo stesso statuto di costituenticomplessi, sono cioè categorie di livello sintagmatico.

Si noti ad esempio che possiamo coordinare categorie a livello di parola o a livello sintagmatico:

N+NP
Luisa ha mangiato [pane] e [molto prosciutto crudo]
Luisa ha mangiato [quel pane di segala] e [prosciutto]
A+AP
Alberto sembrava [invidioso] ma [abbastanza soddisfatto del premio]
Alberto sembrava [piuttosto invidioso di Paolo] ma[soddisfatto]
P+PP
L’ufficio si trova [dietro] e [proprio sopra il negozio]
L’ufficio si trova [immediatamente dietro l’angolo] e [sopra]
Avv+AdvP
Anna ha svolto i compiti [correttamente] e [molto più velocemente di Maria]
Anna ha svolto i compiti [abbastanza conformemente alle consegne] e [velocemente]
[Cars] can be useful
[Fast cars] can be useful
[Very fast cars] can be useful
[Thosevery fast cars] can be useful

I’m crazy about [cars]
I really enjoy [fast cars]
[very fast cars]
[those very fast cars]

Good linguists and philosophers are rare
John is a very kind and considerate person
There are arguments for and against this claim
He walks and talks like a true Texan
You can bring these and those books
He opened the door quite slowly and...
tracking img